Jump to content

Denon DL 103 e 103R quali differenze?


Tic
 Share

Recommended Posts

  • Administrators
cactus_atomo

@bear_1 con il gira giusto ha anche una maggiore velocità nei transient la koetsu

Link to comment
Share on other sites

12 ore fa, bear_1 ha scritto:

la Koetsu black è leggermente  più "cicciona" (impressione mia personale) sulla parte bassa e non è detto che piaccia a molti.

Assolutamente d'accordo.Ne ho avute tre,una Black,una Rosewood Signature Platinum,e una Urushi Gold,tutte avevano questo basso "prominente".Quest'ultima la vedetti a Gianluca di Dimensione HIFI di Roma che ascoltava con le Rogers LS 3/5a,ne rimase sodisfattissimo.......

Link to comment
Share on other sites

....mah per mia esperienza personale dai 14 g. di massa in su, con cablatura a tua scelta purché buona.

Link to comment
Share on other sites

scroodge
42 minuti fa, bear_1 ha scritto:

con cablatura a tua scelta purché buona

Tu e quell'altro là di Roma siete forse i peggiori audiofili che io conosca... "cablatura buona".... eddaiiii.. che vuol dire?? Almeno spendere 10 volte tanto, bisogna, almeno...😃😉

Resto d'accordo per esperienza recente sui 14gr a salire, di massa efficace

Link to comment
Share on other sites

..........Mah... sul vintage qualche consiglio  si, sul l'attuale no  tranne, indirettamente, per l'Ikeda e l'Ortofon. Per quanto riguarda i cablaggi nel tempo li ho provati un po tutti  tranne l'oro....rame...argento ....rame e argento; io di differenze sostanziali non ne ho sentite e di guerre di "religione " non ne ho voglia di farne. Ho conoscenti che sarebbero disposti a vendersi un "rene" pur di avere un determinato cavo. Ad ognuno le proprie "orecchie" e le proprie convinzioni (portafoglio permettendo).

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

prometheus

Ho un Graham 2.2 e vorrei provarla. Massa 11g ma in rete ho trovato esperienze positive…  e ricordo che forse anche @mikefr l’aveva utilizzato.

Gentilmente mi spiegate in dettaglio cosa potrei fare per migliorare la sinergia con questo braccio? Merci!

Link to comment
Share on other sites

Ho entrambe le testine che alterno su un jelco sa 750 l con un portatestina della yamamoto da 17g.

La 103 viene usata con un pre phono a valvole (puresound) e lo step up dell'auditorium 23. 

La 103r con un lehmann black cube e una resistenza da 200 ohm. Preferisco questo carico ai 100ohm.

Sarebbe interessante sapere come ciascuno preferisce "caricare" la testina. 

A mio avviso la 103r è una mera variante della stock più facile da pilotare e leggermente più aperta in alto e un po' più equilibrata in generale. 

Forse la 103 è più coinvolgente anche se con un suono un po' meno moderno rispetto alla r. 

Il punto di forza di entrambe è la capacità di coinvolgere l'ascoltatore. 

Non hanno il dattaglio di altre testine come l'audio technica at 33 ptg ii  che puntano alla correttezza e all'equilibrio più che al mero divertimento. 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

@prometheus Eccomi.Ai tempi del Graham 2.2,usai un pesetto in piombo di quelli che i gommisti usano per equilibrare le ruote,e se non ricordo male,era da 5g.Gli feci due fori in corrispondenza dei perni passanti,e per fare una cosa più “figa”,lo verniciai di nero. Posto due foto,ma si vede appena. 

1804CC87-94B5-4B9F-9A91-7609D72389D2.jpeg

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

prometheus

@mikefr grazie, ottima trovata questa! Intravedo qualcosa sopra lo shell, immagino sia quello! Nessun problema di bilanciamento anteriore/posteriore quindi

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
Il 13/6/2022 at 15:35, Sfabr64 ha scritto:

fino a ieri quando un negoziante amico mi ha dato in prestito uno step up a trasformatori... il miglioramento che ho riscontrato mi sta dando nuovi entusiasmi!

non è un caso......

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
Il 15/6/2022 at 12:36, Rufusen ha scritto:

Grazie, potete fare qualche nome? grazie mille

se vuoi effettuare una spesa contenuta rimanendo in casa Denon il DA 309 fa al caso suo, oppure volendo spendere qualcosa di più il piuttosto  raro Sony PUA 7 stand alone non quello strappato dai giradischi sony che seppur simile esteticamente è tutta un' altra cosa ...altrimenti non volendo badare a spese il solito FR 64 nelle sue varianti.

Link to comment
Share on other sites

SpiritoBono

@mikefr Soluzione che abbiamo usato un po' tutti per aumentare la massa efficace del braccio (e in effetti l'aumenta), tuttavia una massa aumentata in tal modo non fornisce le stesse prestazioni di una sana massa da braccio "pesante"....quando si applica questa soluzione il conterweight va a finire molto indietro rallentando di molto la reattività del braccio, inoltre le due leve che partono dal punto fulcro non risultano proporzionate spesso (non sempre) ad un aumento di peso cosi consistente in quel dato braccio e in quel dato punto (il braccio deve avere un peso omogeneo).

È una soluzione efficace, ma difficilmente tirerà fuori la prestazione vera della testina...con questi bracci a massa media ci sono testine mc moderne che sono più adatte e che forniscono prestazioni a mio avviso migliori...una ortofon quintet ad esempio la preferisco.

La 103 è una buona testina ma ci vuole un braccio pesante.

Link to comment
Share on other sites

scroodge
2 ore fa, aldofranci ha scritto:

Le testine almeno in qualche modo "suonano", peró. 

Esatto! La penso pure io così! Cambi la testina ed è come cambiare impianto. Sempre.

Link to comment
Share on other sites

long playing

@scroodge

1 ora fa, scroodge ha scritto:
3 ore fa, aldofranci ha scritto:

Le testine almeno in qualche modo "suonano", peró. 

Esatto! La penso pure io così! Cambi la testina ed è come cambiare impianto. Sempre.

Da "sempre"  e' un dato di fatto oggettivo e non discutibile ed e' "fuori dal coro"  chi non ne ha contezza. 

La testina e' determinante , caratterizzante "quasi" come i diffusori. Non e' un caso che tecnicamente si basano sullo stesso principio di funzionamento con la differenza che lavorano in modo inverso fra loro : il fonorivelatore ( la testina ) trasforma le vibrazioni meccaniche raccolte dallo stilo in impulsi elettrici tramite magneti e bobine mentre il diffusore acustico al contrario trasforma i segnali elettrici che riceve dall'amplificatore in impulsi meccanici per gli altoparlanti che a loro volta  diffondono in ambiente in forma di onde sonore.

Ho scritto " quasi " perche' i diffusori sono ancora sostanziosamente piu' caratterizzanti e determinanti delle testine per via' del loro suono molto dipendente oltre che dalle caratteristiche intrinseche ( vedi progetto , crossover e tipi di driver) anche dalle dimensioni ( vedi gamma dei bassi ) e dalla relazione con l'ambiente e posizionamento in esso. Tra i vari parametri interessati per es. un cambio di testina non risolve il gap della gamma bassa di un minidiffusore rispetto ad  un diffusore da pavimento mentre un cambio diffusori passando da un minidiffusore ad uno a torre ( a parita' di testina qualunque essa sia ) risolve in pratica totalmente ( qualita' a parte variabile da caso a caso ).

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...