Jump to content

Amplificatori chiari e amplificatori scuri


fmr59
 Share

Recommended Posts

magicaroma
Il 1/8/2022 at 18:58, bungalow bill ha scritto:

Amplificatori che tendono " al chiaro " sono quelli costruiti in Germania .

Più che gli amplificatori, sono i diffusori tedeschi a tendere al chiaro

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, magicaroma ha scritto:

Più che gli amplificatori, sono i diffusori tedeschi a tendere al chiaro

Mah, io non capisco. La fissa della scelta di questo o quello, chiaro o scuro che fosse, ma non é un controsenso, rispetto a quando tempo fa non ci si facevano delle gran seghe mentali per spostare un bass, un treble, o metter mano ad uno slider di un (ne son stati prodotti di eccelsa qualità) equalizzatore? Senza bisogno poi successivamente di andare dal prete a confessargli il gravissimo peccato di averne aggiunto uno all'impianto! Gli utenti McIntosh che sono, degli eretici? Ancor oggi il marchio non fa certo supporto al minimalismo! E Mark Levinson? Letto, e anche su queste pagine un quasi totale sputtanamento del 331, una specie di gogna, un appestato rispetto ai suoi fratelli maggiori. Sappiate che al contrario, gli esponenti del ramo (negozianti) vi mandano gentilmente a 💩. Così come il povero MA6900, spesso sottoposto a critiche,  sappiate che Dicati (oramai in pensione) dalla sua somma saggezza vi manda i suoi saluti (ma con l'espressione della faccina che allego)!🙄 

Cioè, qui si passa da una lieve compensazione a riequalizzare il tutto daccapo spendendo migliaia di euro per un abbinamento elettroniche -> diffusori? 

Fermo restando che a casa mia se sposto un cursore sull'equalizzatore attivo quel timbro rimane fisso come parametro ambientale, quindi una volta scelto non lo tocco più (e resta sempre comunque una scelta preferenziale), continuate pure a cambiare casse per far andar d'accordo l'ampli collegato onde superare l'ostacolo del maledetto crossover passivo, mi raccomando, prossimo finale, luminoso come una lampadina, mi raccomando! 💡

Dopodiché ribaltiamo di nuovo il tutto, perché con una Klipsch e quell'ampli della Osram andrete dall'otorino dopo ogni sessione di ascolto. Cazzarola, mi sembra che siate alle prese con il cancro, ma al cervello! 🧠 

Fatemi sapere quando lo avrete sconfitto...🔫

 

 

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

giangi68

@magicaroma come anche i diffusori francesi. Ampli scuri per me galactron chiari i rotel. Poi dipende dall'accoppiamento che può esaltare o meno certe caratteristiche.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

  • Administrators
cactus_atomo

che uno spectral suonipiù chiaro di un McIntosh direi che non è un fatto di media, che poi in una catena audio possa andar meglio l'uno o l'altromè questione di catena e anche di gusto personae.tra i miei vecchi ampli sansui au9500, denon pma 970 e yamaga ca 1010 era indubbio che o yamaha fosse più chiaro ed il sansui più scuro, quale che fosse la catana o lasco9ltatore.  le preferenze per l'uno o l'altro, quelle si, sono quetione di gusti.posso trovare affasc8nanti due dnne diverse, ma se na è bionfa ed una è mora, nessuno dità mai che la mora ha i capelli più chiari

Link to comment
Share on other sites

34 minuti fa, magicaroma ha scritto:

questo non toglie che i diffusori tedeschi tendono al chiaro

Certo. Ho solo aggiunto al tuo commento altri ingredienti da metter nell'insalata. 😙

Link to comment
Share on other sites

@cactus_atomo Yamaha chiari? Direi metallici, freddi e senz'anima. Sansui e Pioneer hanno sempre avuto successo in occidente, gli Yamaha una istituzione fra i jap plin plin. 

Link to comment
Share on other sites

Forse più che chiaro o scuro parlerei di più o meno corposo. Scelsi il Diablo 300 perché restituiva un suono dettaglio ma pieno. Proprio come la musica dal vivo. Probabilmente quelli chiari hanno un suono sottile che mette in evidenza le frequenze medio alte alte.

Link to comment
Share on other sites

Ornito_1

Ma...

San Francesco possedeva o no il saio che indossava? 🤔

(Cit. Il nome della Rosa)

Link to comment
Share on other sites

22 minuti fa, jerry.gb ha scritto:

C’era anche il trasparente😉

Altro che trasparente, quello era palesemente colorato 😄

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Per fortuna esistono tanti amplificatori e con sonorità diverse pensate se no che noia .

Sarebbe la fine del campionato audiofilo 🤣 ,la Squadra del Chiaro e quella dello Scuro.

Che poi vorrei sapere quanti non hanno mai cambiato bandiera e quanti non la ricambieranno .

Le mie  orecchie non son nate per morire giocando in un unica squadra per questo difficilmente disprezzo sia i Chiari che gli Scuri e comunque per vincere il campionato bisogna che tutta la squadra sia ben affiatata🤣.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Non ho mai dato molta importanza all'impostazione sonora degli amplificatori, alla capacità di pilotaggio si. Secondo me l'ampli influisce in modo marcato sul suono dei diffusori per come pilota i woofer.

 

 

Link to comment
Share on other sites

n.enrico
Il 1/8/2022 at 17:40, fmr59 ha scritto:

Se uno guarda le risposte in frequenza degli amplificatori sono tutte molto piatte e le differenze, se ci sono, arrivano a frequenze molto alte o molto basse, al di fuori dello spettro degli strumenti musicali.

A questo non avevo mai pensato, ma è vero.

Com'è altrettanto vero che ci sono ampli freddi e caldi, chiari e scuri, corposi e asciutti... 

L'ennesima dimostrazione che le misure non ci dicono come suonerà un certo prodotto. 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

il Marietto
Il 1/8/2022 at 17:40, fmr59 ha scritto:

Secondo voi è possibile distinguere amplificatori che tendono al chiaro da amplificatori che tendono allo scuro?

se posso.. hai aperto il 3ad più per curiosità e fare quattro chiacchere o finalizzato ad eventuale acquisto ? ti chiedo questo perché , spero di ricordare bene, avevi delle Tannoy ora vedo in firma delle SF che non sono proprio la stessa cosa . 

Link to comment
Share on other sites

@il Marietto Si, ci potrebbe stare che in futuro possa prendere un secondo amplificatore, da alternare a quello che uso. E magari con qualche watt in più. Ma l’interesse per la questione va al di là delle mie esigenze attuali; ho sempre pensato che l’amplificazione possa contare parecchio, anche nella timbrica, e mi domandavo se questa fosse un’opinione condivisa o meno.

Link to comment
Share on other sites

In teoria questa distinzione non dovrebbe esistere ma… c‘é.

per esempio da un amico ho ascoltato recentemente su una magico Q5 prima una coppia di Mark levinson, pre e finali 32 ( quelli verticali)..  Bel suono complessivo immanente e corposo, tendenzialmente scuro però. ( semplificando)

poi una catena completa di nuovissimi Audionet appunto tedeschi,  sempre con le stesse casse e il suono era decisamente più frizzante, più dettagliato si, ma anche argentino e bluette.. troppo nella somma. Alla fine mixando pre Mark levinson caldo e finali audionet freddi si è giunti a un ragionevole mix, con un suono accettabilmente equilibrato. Direi che una caratterizzione decisa su uno dei due versanti citati è un demerito, perché obbliga a certi mixaggi che non dovrebbero essere necessari.

un ampli eccellente davvero… non è né caldo né freddo, semplicemente eccellente e punto.

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, alexis ha scritto:

un ampli eccellente davvero… non è né caldo né freddo, semplicemente eccellente e punto.

Poi però devi avere dei diffusori altrettanto eccellenti 😆 se no non funziona.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, il Marietto ha scritto:

avevi delle Tannoy ora vedo in firma delle SF che non sono proprio la stessa cosa . 

Si, ho cambiato, e sono molto contento del cambio. Che che se ne dica, le guarneri evolution sono un diffusore eccellente. Hanno forse un solo piccolo difetto, considerando naturalmente il genere (bookshelf), potrebbero essere un pelo più aperte in alto. Le tannoy che avevo prima, comunque, da questo punto di vista, erano anche peggio 😄

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...