Jump to content

Segnalate i migliori nuovi dischi


giorgiovinyl
 Share

Recommended Posts

Superfuzz
Il 11/4/2021 at 11:37, SoNineties ha scritto:

Jurassic Witch - Black masses and Ashes

Genere : stoner

fino a qualche anno fa, più di qualche in effetti, di stoner-doom ne ascoltavo tantissimo, poi forse ho avuto una crisi di rigetto, ma soprattutto trovavo sempre più di rado dischi che mi dicessero realmente qualcosa. Ripetizioni e riproposizioni il più delle volte senza una aggiunta di fantasia e senza personalità. Ogni tanto ci riprovo, qualche disco decente lo trovo, non più di 3-4 ad annata, ma di "entusismarmi" per davvero manco l'ombra (l'ultimo è stato il ritorno inaspettato dei maestri, e vabbè, Sleep di 2-3 anni fa) 😞  Comunque mi segno anche questi sopra 🙂

Link to comment
Share on other sites

SoNineties
14 minuti fa, Superfuzz ha scritto:

che il cantato in stile spoken word abbia sempre un gran fascino

Forse mi sono espresso male. A me anche piace. Non per un disco intero però.

Poi sì, è fondamentalmente questione di gusti.. non scienza dimostrata o verità rivelata 😄

 

Link to comment
Share on other sites

SoNineties
18 minuti fa, Superfuzz ha scritto:

fino a qualche anno fa, più di qualche in effetti, di stoner-doom ne ascoltavo tantissimo, poi forse ho avuto una crisi di rigetto, ma soprattutto trovavo sempre più di rado dischi che mi dicessero realmente qualcosa

Ti capisco. Anche io vado a periodi. In quelli dove mi stufo mi segno le uscite e le ascolto quando ritrovo l'ispirazione. Come te, salvo poca roba. L'anno scorso penso di aver messo nello zaino di fine anno solo i River Cult per esempio.

Ma semplicemente perché i pezzi mi piacevano.

Magari lo ascolti tu e mi dici : sentito milioni di volte, non mi dice niente. E io certo non potrei dirti di no sul primo punto.

 

Link to comment
Share on other sites

JusticeAngel

 

Greta Van Fleet - The Battle at Garden's Gate

Rock

 

Un'evoluzione notevole sia in termini di composizione musicale sia a livello di perfomance strumentale rispetto al primo album ed il risultato è suggestivo, potente. Peccato per la qualità audio che non è a supporto del livello artistico perché rovinata da una pesante compressione dinamica.

 

 

81Dwd6--R2L._AC_SL1200_.jpg

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

@JusticeAngel fatto bene a segnalarlo . Grande rock di altri tempi,bravissimo bassista. Bravi tutti. Se piacciono i led Zeppelin dicono che lo stile è quello. Personalmente ascolto poco rock ma questo lp l ho sentito per intero,e sono tanti brani .

Link to comment
Share on other sites

SoNineties
Il 23/4/2021 at 09:35, nebraska ha scritto:

Dinosaur Jr.

 

Non lo volevo citare io perché sono di parte 🙂

Ho tutti i dischi originali fino a Green Mind (incluso). 

Questo l'ho ascoltato ieri e credo di poter affermare senza grossi timori di essere smentito che chi li conosce e li ama non rimarrà deluso a mio avviso.


Approfitto per segnalare un cd uscito quasi 2 mesi fa e che tenevo da parte. Prima di sbilanciarmi volevo capire che effetto mi avrebbe fatto dopo un break fisiologico.

Mogwai - As The Love Continues (Post Rock)

Se siete amanti/conoscitori del genere non potete non conoscerli.
Forse il disco non è esattamente all'altezza dei migliori album dei tempi degli esordi, ciò nonostante rientra tra i top 3 che ho ascoltato quest'anno fino ad oggi.

Per chi non li conoscesse suggerisco Government Commissions: BBC Sessions 1996-2003 . Un compendio del primo periodo, esecuzioni centrate e registrazione molto buona.

 

 

Link to comment
Share on other sites

nebraska

 

Iceage

album : Shelter Song

rock, post-punk

 

piacevole mix di tradizione e commistioni.... radiohead, spiritualed, primal screa, nick cave etc etc..influenze a gogo insomma

 

 

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

SoNineties

 

Squid - Bright Green Field
Debutto dell'anno insieme a quello dei Black Country, New Road.
Post punk, quello un attimino più articolato e stratificato, con rimandi altri oltre ai soliti, interiorizzati e personalizzati con uno sguardo al futuro. 

 

 

 

 

Baby Strange - Land Of Nothing
Se quella parte di revival post wave a tinte più poppettose e danzerecce non ha mai fatto per voi lasciate stare. 
Al contrario segnalo questo ottimo ep d'esordio degli scozzesi Baby Strange.
Tiro e canzoni ci sono e lasciano ben sperare.

 

 

 

 


Infine, doppio album per The Coral con Coral Island.
Un compendio pop psichedelico che pesca a piene mani dai 60s suonando comunque moderno e attuale.
Lo trovo personalmente un po' lungo, ma sono sicuro che farà felice gli amanti del genere e confidente del fatto che finirà in molte classifiche di fine anno.

 

 

 

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
hinsubria

Screenshot_20210517_184326.thumb.jpg.8a12b10bc7d9517bf57a02d3f45b7067.jpg

 

Non so se è uno dei "migliori album", ma mi ha incuriosito parecchio, anche se un po' "caotico" in certi passaggi... 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
maxatzori


 

No.Vox Cinematic ,album tutto strumentale,progetto del mitico Ghigo ... Ho acquistato il doppio vinile ,vi consiglio un ascolto dell’intero progetto su piattaforma streaming 

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

Armando Sanna

@hinsubria

bravo non vedevo una copertina di un album così bella da tanti anni , sembra balzata fuori dalla macchina del tempo 😉

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

P_rover

@maxatzori molto interessante l'ultimo dei Black Keys, l'ho sentito un paio di volte in streaming e mi è piaciuto. Un viaggio nell'america centrale di una volta. Mi immagino su una vecchia cadillac a percorrere le infinite strade rettilinee del Mississippi con il vento caldo che ti accarezza la faccia... Credo prenderò il vinile visto che ho letto sia stato registrato in presa diretta.

Link to comment
Share on other sites

Il 17/4/2021 at 16:33, Jackie ha scritto:

Se piacciono i led Zeppelin dicono che lo stile è quello.

A me hanno fatto venire in mente Troisi che canta Yesterday in Non ci resta che piangere 🙂

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

nebraska

due dischetti calienti

 

1968 - Salvation if you Need

genere : gli alice in chians incontrano i kyuss disco della settimana !

 

 

 

King Buffalo - The Burden Of Restlessness

genere : i Tool incontrano la psichedelia

 

 

 

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

fastdoc
Il 10/4/2021 at 14:35, JusticeAngel ha scritto:

Heavy Feather - Mountain of Sugar

Bella segnalazione ! Ascoltato con piacere in auto nel percorso casa lavoro ma direi che merita un approfondimento.

 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Superfuzz
Il 14/6/2021 at 15:46, nebraska ha scritto:

King Buffalo - The Burden Of Restlessness

genere : i Tool incontrano la psichedelia

Beh psichedelia e Tool sono sempre andati d’accordo. Riguardo all’ultimo Buffalo in effetti è il loro disco più vicino ai Tool. Non male, però preferivo i primi due dischi, più classicamente stoner (molto derivativi intendiamoci).

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...