Jump to content

Diffusori monovia full range autocostruiti


Recommended Posts

@babbose

parlo x me , chiaro ....

 io non ne ho , stanza disarredata , meglio , un divano ad elle , una libreria , una poltrona , circa 45 mq

diffusori preferibili a parete o quasi e non 1,5 metri dalle varie pareti , altrimenti serve un castello

 

  • Melius 1
Link to post
Share on other sites

Be per qualsiasi altoparlante và curata la distanza laterale e posteriore, è logico che se si ha la necessità di avvicinare le casse alla parete posteriore, il condotto reflex va messo davanti, in più in sede di progetto si cercherà di smorzare la risposta abbassando la frequenza di accordo, o addirittura di fare una sospensione pneumatica, buoni risultati li ho ottenuti con Q sopra a 1 che stranamente hanno un picco alla risonanza. Diciamo che il massimamente piatto è 0.707 se non ricordo male. 

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, babbose ha scritto:

puoi usare un accordo reflex

E' proprio quello che ho fatto,nei primi post si vede la foto del mio impianto,ma l'appetito viene mangiando e dopo 5 anni sto esplorando da perfetto ignorante varie alternative,2 vie con wooferone e tromba per gli alti, coassiali vari, ancora monovia ma con mobile più complicato e minor diametro,come vedi le idee sono tante e ben confuse..🤭😉

Link to post
Share on other sites

@Gici HV  Secondo me c'è qualcosa che non va, con 175 litri più o meno ti avvicini ad un accordo decente, i tuoi sono dei bei altoparlanti, io darei un occhio a quanto assorbente hai messo dentro, al posizionamento e l' accoppiamento con l' amplificatore. Ho letto che esigono un lungo tempo di rodaggio, cerca un tweeter decente perché ne ha bisogno.

Link to post
Share on other sites

ricordo  benone lo stress x far suonare .... bene ... le LS 3/5A ..... arrivai a pre e finale spectral , svenandomi , al tempo

finchè la signora ne fece cadere una dallo stand inciampando nel cavo svolazzante ...... da cui , mai più scatole da scarpe in mezzo la stanza , anche xchè occupavano lo stesso spazio di una coppia di 802

stesso calvario con le ESL 63

quindi , già dato

da quanto leggo , pare , che con un larga banda .... caricato ... possa aver tanto spendendo poco , come anni 70 , x capirci

chissà amplificarle SS .... buono .... chi ha provato ?

Link to post
Share on other sites

@babbose ho seguito passo passo i consigli di un altro forumer che le ha realizzate seguendo il progetto originale.

Non vorrei che passasse il messaggio che non sono contento di come suonano,anzi,mi piacciono parecchio,hanno "pensionato" negli ultimi 5 anni un sistema a 4 vie che usavo dagli anni '80.

Per quanto riguarda il tweeter aggiuntivo,sono anche troppo definite, tengo treble a meno 1.

In foto la finitura non rende,sono molto meglio dal vivo,ma l'amico che le ha costruite fisicamente mi ha detto che non avrebbe voluto neanche un euro a patto che gli lasciassi carta bianca esteticamente (lui tratta legni particolari), quando gli ho dato l'ok mi ha portato nella sua sala,molto grande,dove stavano suonando...😁😁😁

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, babbose ha scritto:

Be per qualsiasi altoparlante và curata la distanza laterale e posteriore

certo , ma piazzarle , parlo delle LS e pure delle 802 , ad 1,5 metri dalla posteriore ed altrettanto dalle laterali .... se faccio 2 conti .................

laterale ... 1,5 ... 2,5 tra le casse ... ancora 1,5 e fanno già una parete frontale da 5,5 metri

frontale .... 1,5 , diciamo 3 metri dalle casse , qualcosa posteriormente , facciamo 1 metro ed ho 5,5 metri

e fanno oltre 30 mq x 2 LS ! , ma andiamo , quanti hanno simili spazi

se invece riesco a porle a parete tipo le Linn  vecchie , beh , cambia assai

Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, domenico80 ha scritto:

chissà amplificarle SS .... buono .... chi ha provato ?

A parte qualche mese con un Gabris amp in classe A sempre usato SS,il top con Sugden,ma lì l'amplificatore ci mette molto del suo.

Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, domenico80 ha scritto:

quindi ?

Quindi nessun problema con gli SS, neanche con la classe D,ho tenuto fino a un paio di settimane fa un UCD 400 gentilmente prestatomi da @Partizan,che colgo l'occasione per ringraziare,suono più ampio e aperto del mio attuale Rotel.

Piccolo OT, sarebbe molto meglio usare l'apposita @ per capire a chi si sta rivolgendo onde evitare fraintendimenti.

Link to post
Share on other sites

@Gici HV Figurati. Comunque sono arrivato alla conclusione che quel finale UCD400 per suonare ha bisogno di un pre valvolare. Suonava bene con il Modulus 3. Quando questo  l'ho venduto, di fatto ho dismesso l'Hypex mettendolo in panchina e rivalutando il ML29 in un impianto ed l'8000P Audiolab in un altro.

 

Ciao

 

Evandro

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

@babbose devi usare la @ in basso a sinistra altrimenti non vedo la notifica e passo per maleducato non rispondendoti.

Si trattava di un Calypso con le KT120 fatto su mia richiesta specifica,con pre phono e uscita cuffie, volevo qualche watt in più delle KT88 che usava abitualmente,Gabri fece delle modifiche ai trasformatori,mi sembra fossero quelli, per adattarlo alle 120.

Lo cambiai per voglia di cambiare,mi ero innamorato del Caspian che non trovai ad un prezzo accettabile,presi invece in un negozio che chiudeva, grazie alla dritta di un amico, un fantastico Sugden A21a.

Gabris amp ha la casa/laboratorio a poco più di mezz'ora da casa mia, persone splendide e disponibili,ebbi un problemino che risolsero immediatamente, adesso i prezzi sono lievitati sensibilmente.

Link to post
Share on other sites

@Gici HV seguo con interesse questa discussione. Ma visto che li possiedi e ne sei soddisfatto, in cosa peccano gli altoparlanti full range? A parte il discorso di coerenza timbrica che mi interessa fino ad un certo punto visto che ascolto musica amplificata, sono diffusori dal suono anemico/radiolina stile Heresy o Magneplanar mal amplificate? Il suono è godibile anche per ascolto di rock?

Sono diffusori che se ben costruiti hanno una linea semplice ed elegante.

Link to post
Share on other sites

Ho da poco aggiunto un sub,e non lo tolgo più,tieni presente che io ascolto quasi esclusivamente rock e blues a volume medio alto, quindi non gli manca nulla,non hanno nulla di citofonico o nasale. Secondo me,ogni altoparlante fa storia a sé e anche il progetto del mobile è importante, quando sono andato da Gabris amp per ordinargli un suo valvolare me lo fece ascoltare con un Fostex diy,non ricordo precisamente il modello,stavo per ripensarci tanto il suono mi parse scadente,poi per fortuna cambiò diffusori...😉

Link to post
Share on other sites

Io mi sono trovato questa coppia di full range dentro ad una vecchia cassa LEM LP60 degli anni 70, sono perfettamente funzionanti, secondo voi, potrei farci qualcosa di interessante?

I 2 full range sono da 30 cm e sono della Electronic Melody M 320.50 C/FX, la E. M. è poi diventata Ciare.

Ho trovato solo le specifiche che sono in foto, altro non so.

Tra l'altro, l'altra cassa, monta altri 2 full range della Irel, ma uno distorce, sarebbe da far riparare ma non so se ne vale la pena, il modello è PE 30 1100X sempre da 30 cm.

Che ne dite? 

IMG_20210406_220439_copy_1200x2133.jpg

Screenshot_2021-04-07-21-52-20-333_com.android.chrome_copy_1200x2600.jpg

IMG_20210407_215314_copy_1200x1302.jpg

IMG_20210406_220503_copy_1024x1820.jpg

IMG_20210406_220346_copy_1024x1673.jpg

IMG_20210406_220322_copy_1024x1598.jpg

IMG_20210406_162153_copy_1820x1024.jpg

Link to post
Share on other sites
Il 12/4/2021 at 19:43, mchiorri ha scritto:

Dai, sei troppo radicale nei giudizi, sai benissimo che non è come sostieni. Che poi un sistema multivia abbia un suo

Eh no.

Almeno la risposta deve essere bilanciata altrimenti vale tutto.

Link to post
Share on other sites
  • Moderators

@Dufay dipende quanto vuoi bilanciare e a discapito di cosa, spesso si fa a discapito della risposta nel tempo e della fase e in questo caso la medicina è peggiore della malattia.

 

Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, Dufay ha scritto:

Verbo assoluto pretendere almeno un minimo di linearità?

no di certo, ma i risultati dipendono da molti fattori, anche soggettivi, ti dirò...

Per cui, se posso fare un paradosso, possiamo giudicare con lo stesso metro una moto da trial o una gran turismo?

Avranno caratteristiche diverse per usi/gusti diversi...... O no?

ho comprato la moto morini....😜

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.