Jump to content

E.A.R. 834P clone diy: un pre phono a valvole in kit con enormi potenzialità


Stel1963
 Share

Recommended Posts

@pro61 ricordo.  E non suonava nemmeno male!  Ma mi rodeva il fatto che, appunto come dice @SHAR_BO “c’era qualcosa di strano” non suonavano come dovevano suonare.  E proprio quello mi portò a ricontrollare tutto per cercare l’intoppo in quell’accrocchio chebio chiamavo Frankestein.   Il giorno dopo, proprio cercando il problema, scoprii l’inversione dei fili di uno dei due mid, dovuto al fatto che uscivo con il positivo nero anziché rosso.  Proprio la sensazione “che qualcosa non tornava” mi fece cercare un problema senza saperendi averlo cosa che non avrei fattonse tutto fosse stato a posto.  E messo a posto, l’impianto suonava TANTO meglio.  Così tanto che tenlo comunicai per dirti di non fare riferimento all’ascolto del giorno prima in quanto era completamente falsato.  (Ne risentiva tantissimo l’immagine ma qnche lq chiarezza e la linearità della gamma media sopratuttonsull voce.  ).    Ps… ho smontato Frankestein da quando ho le La Scala e mai più rimontato…. Ma accidenti se suonavano bene!!!

Link to comment
Share on other sites

Ehi ehi... che vuol dire "troppi bassi e brutti"? Calma.... stiamo parlando di uno 0,5-0,8 db in più a 120 hz voluti da Paravicini, che nella versione DIY TRLH vengono "spianati" al millimetro ristabilendo i vlori corretti. E vi duna news incredibile..... i cinesi stanno spedendo nei kit i condensatori in silver mica del valore GIUSTOOOOO ossia ho ricevuto l'ultimo kit con 300 pf e 100 pf da mettere dovce erano segnati 310 pf e 110 pf!!!! E silver mica coi controfiocchi, un dubliner e un mexico!!!!!

Link to comment
Share on other sites

sandrelli
2 ore fa, Stel1963 ha scritto:

Ehi ehi... che vuol dire "troppi bassi e brutti"?

Non fraintendermi, avrei dovuto scrivere 'invadenti o troppo pronunciati'😀

Link to comment
Share on other sites

Buona sera a tutti, e scusatemi per l'assenza. Troppo lavoro, e negli attimi di pausa.... troppa magia di questo pre phono che ho finalmete completato e messo a punto sul mio impianto. Non credevo che musicalità e magia sonora mi creassero ancora delle crisi di dipendenza dall'impianto. Un ascoltino all 6 del mattino, tanto i figli devono svegliarsi, uno a pranzo... magari dato che suona così bene, salto pure il pranzo. Poi la sera prima di cena e dopo, e non rsta più tempo per scrivere sul forum e pubblicare foto e prove. Comunque questo prè ormai lo conosco meglio del suo progettista, il compianto De PAravicini. Potrei montarlo e smontarlo al buio con gli occhi bendati come un marine sa smontare e rimontare un classico M16.   Metto a nanan i figli e continuiamo la nostra avventura nella creazione di un pre phono estremo e spaventosamente musicale.

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Il 2/5/2021 at 22:34, nixie ha scritto:

Ho due due ECC 83 JJs e due TAD,posso secondo te mettere una TAD su V3 dato che il guadagno come dici tu è 1:1?Grazie.

P.S ho anche un quartetto EH

Ciao. Scusa il ritardo nella risposta. Nel mio impianto..... la soluzione migliore sarebbe V1+V2 ecc83 JJ, e TAD in V3, ma ti consiglio anche di provare il contrario, ossia TAD in v1 e v2 e JJ in V3. E non escludo che v1 e 2 con jj e V3 con EH non possa suonare altrettanto bene, No invece a EH in v1 e v2, per ovvi motivi di microfonicità e disturbi. Questo pre è fatto per provare ed essere adattato al proprio impianto come un abito fatto da un sarto. MA la soluzione ottimale non è ancora quella. Se hai delle ECC82, mettile da parte e segui gli sviluppi. Affronteremo nei prossimi post un tema unico, ossia i punti chiave per la resa sonora (che non sono le valvole per una volta tanto, e nemmeno i condensatori di accoppiamento!) e andremo, con piccole modifiche, ad avere un pre di livello tale da porsi al pari livello del top del mercato PNO (Price no Object) quali i nuovi AR, il PS audio Stellar, Il Clearaudio Reference Balanced etc. Una macchina capace di incollarvi al giradischi come una droga, a riscoprire i piacere di ascoltare musica e a riesplorare i vostri vinili più vecchi e abbandonati, che scoprirete, hanno ancora molto da dire. Insomma, una macchina per ascoltare musica e non impianti.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Il 2/5/2021 at 20:08, Marco Angelozzi ha scritto:

In questo modo mi semplifico la vita e mi concentro di più sulle sole modifiche che a quanto capisco interesseranno i condensatori, le due resistenze che compongono quella da 790kohm e quella di ingresso da 47k. A proposito di quest’ultima, potrei metterne una da 100k per adattare meglio la una dl103 con uno step up 1/15? O magari un commutatore su più valori resistivi?

In teoria, perchè no? Ma attenzione, perchè aumentando la resistenza di ingresso, si va ad aumentare, in questo caso raddoppiare, l'impedenza vista sull'altro capo del trasformatore. Quindi l'impedenza potrebbe invece non essere adatta alla Denon, che ha bisogno di solito di abbassare l'impedenza vista e non di alzarla. Invece, essendo 47k il valore standard, uno step up corretto per la 103 dovrebbe integrarsi perfettamente. Ma sul superprè finale credo che monterò un selettore che vada a selezionare varie impedenze e capacità diverse, per adattarsi al meglio. Il problema grande è che due ecc88 una dietro l'altra hanno un guadagno tale da amplificare al massimo qualunque disturbo a monte. Dunque provando a montare selettori vari a monte dell'ingresso, ho ottenuto Hum superiore.  Sopratutto nel 2 telai, che non è affatto insensibile all'ùHum, anzi ha un bel cordone che raccoglie tutte le radio della zona e tutti i disturbi elettromagnetici tra i 60 hz e i 15000hz e sto studiando come risolvere questo problema, senza smontare il cordone e rifarlo con una schermatura (finirà cosi mi sa.... un lavorone smontarlo.... speriamo di no!)

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

"Daje Ste"!!!!!! 😄

Io ancora non ho provveduto ad approvvigionarmi del materiale per gli stessi tuoi motivi e un momentaneo - spero - momento di stress..... Ti seguo comunque con molta attenzione e presto accenderò il saldatore! Una decisione penso di averla presa: all'inizio ero partito per i due telai ma, dopo le considerazioni sugli eventuali problemi di masse, penso di percorrere la strada "conservativa" montando il tutto in un solo telaio con le accortezze di cui sopra... Sono un fissato - se non si è capito - dell'assoluta assenza di rumore di fondo e a questo punto vorrei farti una domanda: nella premesse si è detto che l'834 è un phono che guadagna moltissimo da cui la necessità di avere una più che ottima V1.... La domanda è perciò da profano, ossia: se rinunciassi a - diciamo - 2 db di guadagno per avere appunto meno rumore di fondo (tanto ho un buon step-up che mi garantisce una buona resa delle mie MC) è possibile? Basterebbe scegliere una valvola V1 con queste caratteristiche, oppure tale scelta si riflette sul circuito e perciò inficerebbe la bontà del progetto?

Mi scuso se la domanda è una "bestemmia elettrotecnica"!!!!!!

Link to comment
Share on other sites

18 minuti fa, ginoux ha scritto:

- diciamo - 2 db di guadagno per avere appunto meno rumore di fondo (tanto ho un buon step-up che mi garantisce una buona resa delle mie MC) è possibile? Basterebbe scegliere una valvola V1 con queste caratteristiche, oppure tale scelta si riflette sul circuito e perciò inficerebbe la bontà del progetto?

No, non ti cambierebbe nulla. V1 guadagna e amplifica quello che gli entra. Piuttosto si sceglie una JJ con un guadagno minore, tipo una 803 o una long plate. Il lavoro sul rumore di fondo si effettua a livello di layout e posizionamento dei circuiti, di trasformatore, masse e schermatura del contenitore con economicissimo nastro adesivo di rame. Ma fondamentale rimane la messa a punto, e la bontà dell'alimentazione. Consiglio vivamente (visto le esperienze pregresse) un buon toroidale o il trafo cinese montati internamente, oppure un bel RAOLI montato sopra al contenitore.  Appena ti arriva la scheda postala e non saldare le resistenze..... ci sono grandi novità in proposito, sul cambio di poche resistenze con risultati al di la di ogni aspettativa. Le vedremo tutte nei prossimi 3d che tratteranno quasi solo i "punti chiave" di questo pre.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, Stel1963 ha scritto:

oppure un bel RAOLI montato sopra al contenitore

Infatti pensavo di non risparmiarmi sull'alimentazione e di prendere questo trafo... Lo so che è bello e andrebbe messo in mostra, ma pensavo di rimanere in una linea "tutta chiusa" per cui lo monterei all'interno con una paratia che lo separa dal resto del pre...

Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, ginoux ha scritto:

Infatti pensavo di non risparmiarmi sull'alimentazione e di prendere questo trafo... Lo so che è bello e andrebbe messo in mostra, ma pensavo di rimanere in una linea "tutta chiusa" per cui lo monterei all'interno con una paratia che lo separa dal resto del pre...

Messo dentro io opterei per il cinese (molto ben fatto) o per un buon toroidale. Tagli la testa al toro e ti scordi dell'hum! Il RAOLI innegabilemente suona un pelino (ma un pelino!) meglio dei due citati sopra, ha più dinamica e più grinta, ma i suoi flussi dispersi internamente sono un problema in partenza. Scherma quanto vuoi, ma un toroidale è innegabilmente più silenzioso, e il cinese pure, ed è un peccato spendere in calotte cromate etc per poi mettere tutto dentro. La RAOLI credo faccia anche toroidali, e un toroidale davvero ben fatto.... fila come un lamierini ben fatto!

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

@Stel1963 un ulteriore domanda sui condensatori di accoppiamento 1mF e 0,15 mF quello da 1mF lo ho abbastanza buono(Sonicap) per quello da 0,15mF secondo te è un valore non negoziabile?, perchè avrei  a diposizione  due coppie di

Mcap supreme, una da 0,1mF e una da 0,22 mF ,grazie

Link to comment
Share on other sites

Ciao seguo con molto interesse questo pre phono appena possibile ordino dalla cina!
In attesa anche del clone del convergent linea pongo una domanda sai consigliarmi un buon commutatore a levetta 2 vie 2 posizioni (o rotativo) (phono / digitale) che devo sostituire su un pre? 

Link to comment
Share on other sites

Marco Angelozzi

Sono pronto con il kit base. Ho voglia di accendere il saldatore ma i componenti li vedo un po’ scrausi. Attendo consigli 😂😂😂

29AA1169-2ACF-47C1-AA7A-F3B1B42CC83C.jpeg

Link to comment
Share on other sites

@Marco Angelozzi grande!!!!!   Ok si parte.  Vado ora al computer e diamo inizio alle danze.  Un po al giorno però chebsono in pieno periodo lavorativo.  Hai un negozio di elettronica vicino? Trasformatore? Case? Facciamo un bel passo anpasso quotidiano

Link to comment
Share on other sites

Marco Angelozzi

@Stel1963 ho AZ elettronica a Pescara ma non frequentando da qualche decennio 😂 non so se hanno grande scelta di componenti. Per il case sarei orientato per un telaio unico dove magari tenere dentro anche i SUT per avere collegamenti corti. 
quindi mi serve anche un trafo toroidale magari con schermo. 
la scheda (non voglio separare alimentatore dal pre) è abbastanza lunga e temo io debba metterla per traverso nel case con qualche problema per le connessioni che, di fatto, per arrivare ai pannelli anteriori e posteriori si allungano. 
vedremo 👋🏻

Link to comment
Share on other sites

@Marco Angelozzi perfetto.  Per capire il livellondi modifiche dimmi anche il resto dell’impianto.  Cosi oltre a fare una cosa generica, ti taggo in tutte le modifiche specifiche per il tuo

Link to comment
Share on other sites

Marco Angelozzi

@Stel1963

Grazie, Il pre dovrà servire una denon dl103 con il noto 😉 step up attuale 1/15. 
Con la prevista resistenza di ingresso da 47k ho quindi una impedenza risultante verso la testina di 210ohm, (ecco perché chiedevo se potessi cambiare provvisoriamente la 47k con una 100k).
Poi, se il progetto funziona, sostituirò i  trafo con dei sowter 9570 (1/10) tornando quindi ad utilizzare la 47k all’ingresso del pre. 
l’idea di mettere i trafo di step up nello stesso contenitore allo scopo di diminuire i cavi è una strada percorribile o meno? Accorgimenti del caso?

buona giornata 👋🏻
 

Link to comment
Share on other sites

@Marco Angelozzi

1 ora fa, Marco Angelozzi ha scritto:

l’idea di mettere i trafo di step up nello stesso contenitore allo scopo di diminuire i cavi è una strada percorribile o meno? Accorgimenti del caso?

buona giornata 👋🏻

È lansoluzione migliore.  Si evitano tutti i problemindi loop di massa.  Il segnale rimane bilanciato sino a che non lonsi sbilancia all’ingresso dellanscheda pre, nessun problema di hum e lamresa sonora migliora nettamente.  Io ti consiglio di partire da 47 e poi provare ad abbassare a 28k.  Ho quasi solo denon 103 (suina davvero bene su questo giocattolino!!!) e ho fatto lonstesso percorso su un pre dedicato (sempre ear clone) e sono davvero soddisfatto (per una volta tanto!!!)

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...