Jump to content

Our Picks

Top content from across the community, hand-picked by us.

Monitor Audio Bronze BX2, diffusori da scaffale
Monitor Audio è un marchio storico dell'hifi britannico, attivo fin dal 1972, specializzato nella realizzazione di diffusori dall'eccellente rapporto qualità prezzo, tipicamente di dimensioni contenute (due vie compatti o torri snelle da pavimento).
    • Thanks
  • 1 reply

Indiana Line Tesi 260, diffusori da scaffale
Indiana Line è una realtà consolidata da anni, un marchio che fa parte della storia dell'hifi italiana, caratterizzata da sempre dalla capacità di offrire al pubblico prodotti dal prezzo assai contenuto, fortemente concorrenziali con il resto della produzione nazionale ed estera, garantendo al contempo una buona qualità, dal punto di vista del suono, del livello costruttivo, della presenza “fisica” nei punti vendita e sopratutto della assistenza post vendita e dell'attenzione al cliente, cosa non comune per i prodotti di questa fascia di prezzo. Il catalogo attuale è assai vasto, si articola su più serie differenti, con modelli sia da stand che da pavimento, spesso troppo vicini per caratteristiche e prezzo, la serie Tesi è intermedia e il modello 260 il maggiore da stand, con un prezzo consigliato di 260 euro la coppia.
    • Thanks
    • Melius
  • 4 replies

La conosci? No. E che ci campi a fare?
- Sssh, la senti a questa? Questa, quando veniva 'nterra Brucculin', faceva piangere i meglio gangstèr a tanto di lacrime! Gilda Mignonette, la conosci?
    • Thanks
    • Melius
  • 2 replies

SI Audio 6C33/I Cult. Amplificatore integrato OTL
Oggi ci occupiamo del frutto delle ultime implementazioni che l’Ing. Fulvio Chiappetta ha apportato ai suoi progetti OTL, nel caso specifico al suo integrato che utilizza i triodi russi 6C33.
    • Thanks
    • Melius
  • 5 replies

Come mettere a punto giradischi e testina: mini guida per neofiti del vinile
Con il ritorno di moda del vinile, sempre più spesso noi vecchi barbogi cresciuti a base di musica analogica, veniamo interpellatati dalle new entry sul settaggio del giradischi. Vero è che sul web c’è tutto e anche di più, ma nella maggior parte dei casi i sistemi proposti sono idonei per analogisti “scafati” ed a volte sovrabbondanti o poco chiari per chi con il vinile non ha troppa dimestichezza. Visto che tra le “mission” di Melius Club c’è anche quella di avere un occhio di riguardo per le nuove leve, abbiamo pensato di produrre una guida sintetica, facile da usare e consultare, ma non per questo approssimativa, sul settaggio di testina e giradischi.
    • Thanks
    • Melius
  • 4 replies

1887 – 2019. I primi 130 anni del disco nero
Ha centotrenta anni l'oggetto più cool per la generazione dei nativi digitali. Ripercorriamo la storia di uno degli oggetti più iconici del Ventesimo secolo: il disco fonografico.
    • Thanks
  • 0 replies

Dingo Famelico 2: il ritorno
E' passato parecchio tempo dalla pubblicazione della prima storia di "Dingo" Gianni, imbranato e sfigatissimo trafficante di apparecchi audio usati e scassati, così ho deciso che ci voleva qualcosa di nuovo. Stavolta la sua fame di apparecchi hi-fi e di denaro lo porta a cacciarsi in un guaio di grandi dimensioni, e voglio proprio dire grandi... in senso letterale.
    • Haha
    • Thanks
    • Melius
  • 0 replies

Fiaba di Natale. Il guru dell'audiovideo
Da parecchio tempo avevo strappato al mio amico Paolo la promessa di portarmi con sé a trovare il Guru, una persona che era ben nota nel mondo dell’Audiovideo come uno dei più “addentro alle secrete cose”. 
    • Haha
    • Thanks
    • Melius
  • 5 replies

Jazz!
Provo ad aprire uno spazio dedicato a questa musica di cui si parla via via sempre meno. Lo apro con l'aspettativa di uno scambio delle idee sulle musiche, sui musicisti, sulla storia del jazz, senza limiti di epoche e di "generi".
Mi piacerebbe che diventasse uno spazio colloquiale, basato sugli argomenti e non limitato ai postaggi "muti" di cover discografiche.
Si potrà ovviamente parlare dei dischi di jazz: vinile, cd, nastro, liquida, carillon, ecc.., ma non degli aspetti tecnici, se non a latere, subordinando a quelli artistici.
Inviterei ci intende contribuire a lasciare un commento, più o meno breve, semplice o più articolato, a piacere, e finalizzato a condividere qualche particolarità del disco stesso, dei musicisti, delle musiche... Parliamo di musica.
 
L'idea di questo topic mi è venuta mentre mi risuonano ancora nella mente e nelle viscere le note di un disco di Coltrane, ascoltato poco fa, che mi manda in trance...
 
 
 
"Meditations" - John Coltrane. Registrato nel 1965, lo stesso anno di "Ascension", di "OM" e di "Kulu sè Mama", opere del cambiamento del quartetto "classico" e delle "forme", in piena e coerente continuità con la potente, primigenia spinta musicale, poetica e spirituale del grande musicista. Chi ama Coltrane e il jazz non può non conoscere la musica di Meditations, non restare stupefatto, ammirato, intimamente  colpito dopo aver ascoltato le estreme note della straordinaria suite. Il sassofono, lo strumento, la tecnica, tutto ciò che è "materia", non esiste più... il "suono" è quello della voce interiore dello stesso Coltrane, è il "soffio" del suo stesso spirito che si spegne lentamente nel vibrante, inarrivabile, ultimo virtuosismo “tecnico” che si spoglia di ogni “vanità” per mettersi umilmente al servizio dell'espressione più profonda del grande poeta e "officiante" della liturgia musicale.

Ci vuole una fase di lacerante "preparazione", con la (inter)mediazione del pianismo più "rilassato" di McCoy Tyner per raggiungere la Serenity  https://www.youtube.com/watch?v=tfknlB1zcUM
 
 
 

 
    • Melius
  • 704 replies

System and Magic model Six. Distributore di energia
System and Magic è una ditta romana presente sul mercato da oltre 10 anni, che ha il suo core business essenzialmente nella produzione di filtri di rete e di distributori di alimentazione, pur se nel suo catalogo sono presenti anche cavi, accessori per verificare la messa in fase ed altro ancora (tra cui mi preme segnalare la traduzione in italiano del manuale di Ian Smith “Get better sound” dedicato alla acustica ambientale ma non solo.
    • Thanks
    • Melius
  • 8 replies

Graaf GM 400: alla prova degli ascolti
Il vecchio leone nelle arene romane, commedia giocosa in una prefazione, un prologo, 3 atti ed una conclusione
    • Thanks
    • Melius
  • 4 replies

Soundcare Superspike. Sistema di punte con sottopunta integrato
“Sarà capitato anche a voi” di arrovellarvi sul sistema migliore da utilizzare come supporto per elettroniche, sorgenti e mobiletti hifi: punte, sistemi accoppianti, sistemi disaccoppianti,  marmo, grafite, molle, sorbotane, l'offerta è amplissima e diversificata, c'è solo l'imbarazzo della scelta.
    • Thanks
  • 8 replies

Ubaldo Bricco: un artista a tutto tondo
Per tutti un pittore, scultore musicista e compositore, per me è stato inoltre un Maestro, un amico ed uno “zio acquisito”.
    • Thanks
  • 0 replies

Sonus Faber Olympica III Mk 1: once upon a time in the north east
La mia esperienza con I diffusori acustici vicentini, nasceva con l’ascolto delle Cremona, oramai nel lontano 2006.
    • Thanks
    • Melius
  • 0 replies

Bose 901, la Leggenda é ancora viva
Rieccoci!
  • 171 replies

Yamaha Serie 3000, ritorno al futuro
La Yamaha ha festeggiato lo scorso anno il 125° anno di vita; nata per costruire i celeberrimi pianoforti ed organi, espansa con la Yamaha Motors sorta nel dopoguerra, presente in una quantità di segmenti connessi a quelli citati come ad esempio la produzione di strumenti audio professionali, la Casa fondata da Torakusu Yamaha fabbrica anche apparecchiature audio fin dagli anni ’20. In occasione della ricorrenza non si è fatta mancare un’uscita in grande stile, varando le due nuove ammiraglie della sua linea due canali stereo, vale a dire il lettore digitale CD-S3000 e l’amplificatore A-S3000 che sono oggetto di questa prova.
    • Thanks
    • Melius
  • 0 replies

Yamaha Serie 2100, a spasso nel mondo della musica
Yamaha ha da poco festeggiato i 125 anni con un ritorno in grande stile nel settore dell’alta fedeltà di punta - o se preferite, high end - per la gioia di chi ricordava le sue realizzazioni top dei tempi passati, ad esempio i diffusori della serie 1000 e gli amplificatori mono a forma di piramide tronca.
    • Thanks
    • Melius
  • 0 replies

Focal Elite ER1. Il cavo di segnale ammazzagiganti, a posteriori
Circa due anni fa abbiamo scoperto il Focal Elite ER1. Il cavo di segnale ammazzagiganti scatenò la più partecipata discussione di Fine Tuning. Passato questo tempo, qual è il giudizio meditato di chi lo possiede? Fu vera gloria?
    • Thanks
    • Melius
  • 149 replies

Cosa state ascoltando in questo momento in cuffia?
Dominique Fils-Aimè - Three little words
  • 9,086 replies

Tannoy Kensington GR. Il nuovo corso
Cosa ci fa un modellino di carro armato sul diffusore in prova?
    • Thanks
  • 1 reply

Neutral Cable Eclipse, cavo di alimentazione
Stavolta mi avventuro in un terreno insidioso, quello dei cavi di alimentazione.
    • Thanks
  • 1 reply

I diffusori vintage più belli, almeno secondo voi
Ricordo che prima del grande reset c'era una discussione riguardante i diffusori vintage, non ricordo il titolo e neppure l'autore ( forse @smile ma non ne sono sicuro..) ma era piuttosto addietro nel tempo.
Siccome c'ho passato diverso tempo ad ammirare i modelli postati ed a leggerne le disquisizioni varie mi piacerebbe provare a "ricostruirlo".
Se l'autore del thread originale si riconosce e ne rivuole la "paternità"  ben venga.
Proporrei come arco temporale dagli albori della riproduzione audio e fino ai '90....mica vorrete tener fuori il miglior Serblin...
Comincio io.
Mercuriale fc413

Mai viste ne sentite di persona ma da quando le vidi nella discussione sopra menzionata me ne sono innamorato.
Sonus Faber Concertino

Un design elegantissimo.
Beovox s45 
 

Con i loro piedistalli originali danno l'idea di galleggiare in aria alleggerendo la classica forma a scatola.
Rogers LS 3/5a
 

Iconiche, a me le scatole da scarpe piacciono assai.
 Grundig Audiorama 8000

Il mio sogno nel cassetto...
    • Melius
  • 216 replies

Amarcord, la migliore disco dance (no funk o soul) degli anni '70 '80 '90 e oltre
Dovendo ripartire da zero prendo le redini di questo bellissimo 3ad iniziato anni fa da @parehouse .... a proposito dove sei finito? Se ci sei batti il tempo pls e fatti vivo. 

Apro le danze e scardino i cassetti della memoria!     
  • 741 replies

McIntosh XR100: diffusori acustici da pavimento
Nella mia vita di audiofilo, oramai trentennale, i nomi ricorrenti nei miei sogni, per quanto riguarda l’ascolto ed il possesso di diffusori acustici, era legato a quelli dei brand storici, come JBL, Klipsch, Tannoy, Altec, B&W, KEF ecc. Per quanto conoscevo di McIntosh...
di Vincenzo Traversa
    • Thanks
    • Melius
  • 0 replies

Susanna Arbitrio: la tango-dj che musicalizza con il vinile
Incontrai per la prima Susanna Arbitrio, una simpatica e giovane signora che vive e lavora a Roma, durante una serata di tango e subito rimasi incuriosito dal fatto che utilizzasse per musicalizzare giradischi e vinili invece di files e computer, come invece ormai fanno la quasi totalità dei musicalizzatori di tango italiani ed internazionali.
    • Melius
  • 0 replies

×
×
  • Create New...